Se ti sei divertito, dillo a tutti!
Pinterest
RSS
Facebook
Google+
Twitter
Alzi la mano chi raccoglie sassi, ramoscelli, pigne, cortecce, ghiande ecc… mentre va a fare una passeggiata!
Inoltre se, come me , catalogate le vostre raccolte in base al luogo di provenienza e le collezionate per un periodo infinito, questo post fa per voi!

Qui non si parla solo  di bambini, ma di adulti che amano la Natura e che vedono quello che l’AUTUNNO ci regala, un infinito magazzino di idee.

Poco importa se la scusa per creare è una bizzarra festa americana: HALLOWEEN, per chi ama creare OGNI SCUSA è BUONA: la sagra della scarpa vecchia, la festa del pulcino bagnato… chissenefrega!

Se siete troppo grandi per GIOCARE con SCHELETRI e PIPISTRELLI non importa, io con questi simpatici personaggi ho creato un CENTROTAVOLA per rendere più spiritoso un invito a CENA!

Ma veniamo alle cose serie ( si fa per dire ): COSA SERVE?

Come fare i PIPISTRELLI-PIGNA O BAT-PIGNE O PIGNISTRELLI!

  • Pigne di varie miure
  • cartoncino nero
  • occhi ballerini
  • vernice nera spray ( più veloce) oppure tempera nera
  • colla
  • forbici

 

Colorate le pigne di NERO, mentre si asciuga la tempera, ritagliate le ali, io ho fatto a mano libera!
Incollate le ali alla pigna con colla vinilica e posizionate gli occhi autoadesivi, se non li avete guardate qui come li ho fatti io.

 

Come fare i PIGNA-SCHELETRI o pine SKELE (t)cone 

  • galbuli di cipresso ( nelle provincia di Arezzo li chiamiamo COCCOLE, CROCCOLE O BACOCCOLE )
  • rametti di legno
  • forbici per legno ( tipo quelle per potare le piante )
  • tempera bianca
  • occhi ballerini

 

Tagliate i rami della misura desiderata, meglio ancora se hanno delle diramazioni naturali che possano fungere da braccai e gambe.
Se avete trovato solo rametti diritti basterà fare un taglio parallelo alla lunghezza del ramo e aprire leggermente le due parti, come se fosse una Y, come si vede nella foto.

Non ho nemmeno usato la colla, questi galbuli di cipresso sono solo “incastrati” , quindi, se vorrete giocare, sarà molto facile che il vostro scheletro possa “perdere la testa”.
Una pennellata di tempera bianca, due occhi furbi e il gioco è fatto!

Mi date una mano a scegliere il nome di queste bizzarre creature??

Se ti sei divertito, dillo a tutti!
Pinterest
RSS
Facebook
Google+
Twitter