Sono riuscita a fare due esperimenti in un lavoro solo. Amo le foto, lo sanno tutti e l’Estate è senza dubbio il momento per farne tante, perché di solito è quel periodo dell’anno nel quale ci si concedono vacanze, gite e scampagnate, degne di essere ricordate come si deve.

Quella del conservare i ricordi per me è davvero una mania, non conservo solo le foto, ma anche piccoli oggetti raccolti nella Natura , come conchiglie, sassi, legni o pigne e talvolta anche i semi dei fiori. Lo fai anche tu? Allora forse non sono così eccentrica come credo. Ecco cosa è diventato un legnetto del mare .

dremel moto saw che intaglia il legno, lavoro finito con immagini

Ho pensato di creare un porta foto originale con un nuovo attrezzo che è entrato da poco a far parte della famiglia: Il Dremel Moto Saw che è in grado con grande precisione ed una certa velocità, di traforare il legno ed altri materiali.

Il mio babbo ( o papà, che dir si voglia) aveva disegnato su questo asse di legno dello spessore di circa 3 mm cinque stelle, come gli anni della mia bambina. Nonno Mauro mi ha suggerito di  intagliare quelle sagome per poter mettere delle foto di Aurora e nello spazio centrale scrivere una frase o un augurio. Sembrava davvero un progetto perfetto per la sega ad intaglio di Dremel.dremel moto saw che intaglia il legno

 

Il Moto Saw è davvero molto veloce e semplice da usare, se lavori lentamente, riesci a manovralo meglio di una macchina da cucire. Usa sempre i guanti e gli occhiali!

Te l’ho detto, avere una sagoma personalizzata con questo attrezzo è molto semplice, ma anche una semplice tavoletta rettangolare di legno può fare al caso tuo.

Come trasferire una foto sul legno con la colla: tutorial passo passo

Ho letto tantissimi post di blogger italiane e straniere per farmi un’idea della difficoltà sul trasferimento delle foto e delle immagini in generale su legno, ho raccolto esperienze sugli errori più comuni e soprattutto sui materiali utilizzati, in poche parole ho studiato! Uno dei post migliori e che fornisce più idee è quello di Giulia

Spero, con questo schema fotografico qui sotto di esserti di aiuto e magari di ispirazione.

Il primo consiglio che vorrei darti è di provare e non farti tanti problemi, è più facile di quello che sembra.

1.Stampare le immagini

Io ho stampato le foto su una carta normalissima per stampante, la mia è una stampate laser, ma ho letto che il risultato è simile anche usando una stampante a getto di inchiostro ( ma non ho provato), se stampi delle scritte, fai attenzione a stamparle in modo speculare, perché nel trasferimento verranno rovesciate.

2. 3.Stendere la colla sulle foto

Ho usato una normalissima colla vinilica ( sì, quella famosa che usano tutti: il Vinavil).

Apro una parentesi, le crafter straniere usano il Mod Podge, io non ce l’ho e non l’ho mai usato, si dice che l’effetto ottenuto sia migliore rispetto alla colla vinilica. Non conosco l’effettiva differenza tra i due tipi di colla, quindi ho cercato articoli anche sulla composizione e sulle “ricette” di mod podge fai-da-te, diciamo che ho trovato alcune proposte interessanti e vorrei poter provare, in fin dei conti trovare il Mod Podge in uno shop on line non è affatto un problema.

Io alla fine ho scelto la praticità e per fare più velocemente ho usato quello che avevo in casa, cioè la colla vinilica. Sarà sufficiente stendere la colla abbondante , senza diluirla sul davanti della foto, quindi devi sistemarla sulla sagoma di legno e applicare la colla anche sul dietro, facendo attenzione di far uscire le eventuali bolle d’aria e non formare pieghe.

4. Asciugare la colla

Ricordati che per far asciugare la colla in modo corretto servono minimo 12 ore, se poi ti dimentichi del tuo lavoro e lo lasci in un angolo per alcuni giorni, come è successo a me, è ancora meglio.

 

dremel moto saw che intaglia il legno, lavoro finito con immagini, tutti i passaggi

5.6. Rimuovere la carta

Questa fase ha un solo grande consiglio da rispettare: calma e delicatezza. La carta con la colla essiccata apparirà lucida e rigida.

Metti a tua disposizione un bel bicchiere di acqua pulita e comincia a “massaggiare” la carta in modo che si possa bagnare piano piano. Quando sarà ben bagnata sentirai che, sotto le tue dita, comincia a diventare da liscia a ruvida e comincerà a fare dei “pallini”. Ci siamo, non avere fretta, la carta sta cominciando a venire via, pian piano con dei movimenti circolari, porterai via gli strati superficiali di carta e comincerai a vedere l’immagine.

Quando l’immagine è sufficientemente visibile, l’ideale sarebbe far asciugare di nuovo la carta, così vedrai che i punti dove ancora c’è cellulosa in eccesso ritornano bianchi, quelli saranno le zone nelle quali dovrai insistere con le dita per eliminare ancora materiale.

Quando il lavoro sarà finito e la foto sarà ben dettagliata basteranno una o due mani di una vernice traparente protettiva.

Io avevo in casa una vernice per découpage, ma va benissimo qualsiasi vernice trasparente, anche in spray.

Scrittura sul legno con il pirografo

dremel moto saw che intaglia il legno, lavoro finito con immagini, incisione della scritta con pirografo Versatip: estate 2016

Il pirografo multifunzionale ( embosser, saldatore ecc.) DREMEL Versatip me lo aveva regalato mio marito qualche anno fa, ma io lo avevo sempre usato per le cose più strane e quasi mai come pirografo. Stavolta invece ho pensato di scrivere sul legno un riferimento temporale per le fotografie, perché magari tra qualche anno non mi ricorderò più quale Estate avevo immortalato nel mio lavoro.

Ultime considerazioni

Questo lavoro mi è davvero piaciuto molto, nostatnte non sia perfetto. Ti riassumo le mie impressioni

  • Non mi aspettavo ad un risoluzione così alta per le foto trasferite (sono nitide e ricche di dettagli anche nel trasferimento sul legno), rimarrai stupito!
  • La procedura prevede molti passaggi, ma è facile, prova!
  • Ho usato un legno troppo chiaro e liscio, usa un legno più scuro e con più venature per un effetto più vintage!
    dremel moto saw che intaglia il legno, lavoro finito con immagini, dettaglio

Non ti ho detto la cosa più divertente, mentre giravo per casa per trovare il posto ideale dove collocare il mio portafoto per fotografarlo decentemente, Aurora ha deciso che non voleva tenerlo in casa e che preferiva posizionarlo fuori, proprio sulla porta.

Quindi adesso abbiamo un fuori porta con foto trasferite sul legno, molto stagionale che parla dell’Estate 2016.

Hai mai provato a traferire immagini o scritte? Raccontami la tua avventura.

Ilenia