Ho pensato di poter condividere con te questo piccolo e semplice gioco perché è una di quelle creazioni che poi ti accompagnano in tutta l’Estate.

Questo post sarà molto breve, quindi coraggio puoi arrivare fino in fondo anche se è già Agosto. In questo mese molte persone sono già in vacanza e d’Estate c’è bisogno di post leggeri.

Un gioco semplice, perché anche in vacanza c’è bisogno di ispirazione.

I miei mostri si ispirano ad un’idea spiritosa del Mostro acquatico più famoso del mondo: Nessie . All’idea del mostro ho abbinato il pensiero del ghiacciolo che va di pari passo con le sensazioni che fanno estate. Cosa c’entra un mostro acquatico con il ghiacciolo?

Come creare un mostro galleggiante con lo stecco del gelato

Confessa, anche tu non butti nemmeno gli stecchi di legno del gelato, stavolta però ammetto che per l’urgenza di creare non ho aspettato di mangiare tanti gelati, ma ho usato i craft stick colorati .

Mi sento già abbastanza in colpa per aver usato dei legnetti già colorati, ma tu potrai colorare gli stecchetti del gelato con il tuo bambino usando un normale pennarello.

Il mio livello di riciclo è talmente esagerato da aver riciclato un altro lavoro, cioè ho riusato la decorazione per le penne e matite fatta lo scorso anno prima del rientro a scuola.

mostri galleggianti con 4 bastoncini del gelato di legno e tappi di sughero

Il gioco del galleggiamento poi ha sempre attirato la mia bambina, perché l’acqua affascina sempre i più piccoli, anche se non è quella vera del mare.

È un gran divertimento, anche per i bambini molto piccoli, gettare delle cose nell’acqua e osservare come rimangono a galla, già avevo creato delle mini barchette con i tappi di sughero.
mostri galleggianti con 4 bastoncini del gelato di legno e tappi di sughero

I mostri che nuotano insieme al tuo bambino sono davvero divertenti, non trovi?

Ecco cosa serve: stecchi di legno e fantasia

Cosa ho usato io:

  • stecchi di legno colorati
  • steli di ciniglia
  • pom pom
  • occhi ballerini
  • tappi di sughero
  • colla vinilica

Pensando di fare velocemente all’inizio ho usato la colla a caldo, niente di più sbagliato, appena si immerge nell’acqua si stacca istantaneamente. Sono tornata alla vecchia e cara colla vinilica, che nasce come colla per unire il legno, quindi se la fai asciugare bene, i legni e il sughero risulteranno saldamente legati tra di loro, anche in acqua.

mostri galleggianti con 4 bastoncini del gelato di legno e tappi di sughero

Ho formato un quadrato con gli stecchi di legno incollandoli . Ho aggiunto un tappo di sughero su tre dei lati del quadrato, ma ti consiglio di metterli su ogni lato, così il gioco in acqua sarà più stabile.

Ho attorcigliato gli steli di ciniglia attorno a due pom pom dove avevo incollato degli occhi ballerini, infine ho legato lo stelo allo stecco colorato.

Adesso il tuo mostro marino è pronto per tuffarsi in acqua, non si può dire certo che sia molto spaventoso, ma di sicuro è divertente.

Aurora sia nella vasca da bagni che nella piscina del giardino si porta un sacco di giochi ed animaletti vari, io invece talvolta mi dimentico pure la spugna. Tu invece che tipo sei?

Buon bagno,

Ilenia