penne di legno

Hai una passione per la cancelleria? Penne, fogli, blocchetti, agende sono la tua mania? Non sei sola/o.

Ti dicono che con il pc e lo smartphone la carta è morta,ma non è vero. Chi ha questa passione sa quanto può essere rilassante e appagante personalizzare questi oggetti. Agende e penne non hanno affatto perso il  loro fascino e la loro utilità. È molto più facile andare a caccia di idee con carta e penna, non sempre le idee che ci vengono in mente si possono fotografare o appuntare su un telefono.

Non ci credi? Dai un’occhiata al gruppo di Facebook Cartopazze.

Nel mio ultimo post mi sono dedicata alla decorazione delle penne con le farfalle in gomma crepla. Ho pensato che il ritorno a scuola però, non è solo per i bambini, ma anche per le ragazze e le donne che ormai a scuola non ci vanno più. Insomma ognuno ha il suo motivo per festeggiare, quindi ho pensato di creare una penna personalizzata per le più grandicelle (mamme cartopazze comprese)

Settembre è un mese molto particolare: nuovi inizi, nuovi impegni e buoni propositi ( sembra quasi Capodanno). Io ho pensato di creare una penna speciale, a cavallo tra le vacanze estive e l’inizio della scuola.

 Penna a sfera con i legni del mare, colorata con lo smalto per unghie

Già un’altra volta sono caduta in questo gioco decorativo e mi sono creata una collana di legno . Questa volta mi sono fatta aiutare dai miei fidi strumenti Dremel .

Molti dei legni che ho raccolto in spiaggia, che conservo e catalogo,”hanno un’anima morbida” ( come dice mio suocero). Non vuol dire che sono sensibili e piangono, ma al loro interno sono morbidi o addirittura cavi. Altri invece sono duri e compatti, quindi necessitano di attrezzi diversi per essere lavorati. Dei due legnetti che ho usato quello più corto proveniva da Riccione, mentre l’altro dalla Spiaggia di Altidona ( provincia di Fermo), dove ho trovato dei legnetti straordinariamente bianchi, chissà che legno era?!

penne di legno

Cosa serve per la penna?

  • Legnetti del mare
  • Penne a sfera da smontare ( io ho usato dei gadget aziendali)
  • Punta da taglio 561 DREMEL ( comoda perché è lunga almeno 5 cm)
  • DREMEL 4000
  • carta vetrata
  • guanti
  • smalto per unghie
  • nastro adesivo
  • colla a caldo

Smonta una penna a sfera brutta, io ad esempio ho smontato un paio di penne con la pubblicità di un negozio che non esiste più. Tieni l’anima della penna, cioè solo la punta collegata all’inchiostro e la punta conica della penna, che si chiama becco ( per capirsi, il pezzetti che tieni tra le dita quando scrivi).

Mi raccomando mettiti i guanti! Pratica un foro con il trapano, fai piano, i più riprese, perché se il legno è duro, potrebbe prendere fuoco o annerirsi ( lo senti tra le dita, scalda molto). Se il legno è morbido al suo interno, ti basterà un sottile cacciavite per creare questa cavità.penne di legno dremel 4000

Adesso inserisci la penna a sfera dentro al foro praticato e provane la lunghezza. Se la cavità è troppo corta e hai già sfruttato tutta la lunghezza del trapano, non ti resta che tagliare il serbatoio dell’inchiostro con delle forbici ( tipo trinciapollo).

Fai delle prove e taglia finché il “becco” ( il cono che tieni tra le dita) non arriverà a toccare il legno. A questo punto basteranno poche gocce di colla a caldo per fissare punta, serbatoio e becco al legno.

Decora la tua penna di legno come vuoi. Mi sono venute in mente mille idee: pirografo, washi tape, alla fine ho scelto degli smalti colorati “brillantinosi” come dice la mia bimba.penne di legno

Sai come è andata a finire? Io avevo pensato alle penne con la farfalla di gomma crepla per la mia bambina, che ancora non va alla scuola primaria e alle penne di legno per me. Invece le penne con i legnetti del mare adesso sono nello zaino di Aurora a scuola materna.

Mi racconti di quella volta che ti eri fatta una cosa per te ed invece te l’hanno “rubata” amici e parenti?

Buon rientro e buoni nuovi inizi,

Ilenia